Tre libri per conoscere Oria e i suoi tesori

Il castello di Oria (Br) visto da Piazza Lama.
@giuseppevitaleattore Tre libri per conoscere Oria e i suoi tesori. #oria #salento #libri #giornatamondialedellibro2022 #turismo #cultura #ebrei #medioevo ♬ A fashionable song where time passes slowly(847776) – NARU

Sabato 23 aprile 2022 si celebra  la Giornata Mondiale del Libro che, tra le altre cose, promuove la lettura. È una delle iniziative più belle e proficue dell’Unesco che  l’ha istituita nel 1996. Ho deciso, perciò, da oggi 20 Aprile 2022 fino a sabato di parlare di una serie di libri su varie materie o luoghi che mi stanno a cuore. Cominciamo da questi ultimi o, meglio, dal posto in cui vivo, Oria, in provincia di Brindisi, cittadina del Nord Salento che, grazie ai suoi tremila anni di storia, di tesori ne ha tanti da conoscere e di ogni tipo. Oltre che meta turistica è oggetto di scavi archeologici e di numerosi studi.

Di pubblicazioni  su di essa ce ne sono davvero tante, potrei fare elenchi molto, molto lunghi. Ho pensato perciò di tirarne fuori tre che possono aiutare i curiosi e i lettori a saperne di più su questa città abitata sin dal Neolitico, che fu capitale della Messapia, sede di una importante comunità ebraica medievale e municipio romano. Di tutto questo e di tanto altro parla la Guida Turistico-fotografica I colori di Oria, piuttosto datata visto che risale al Febbraio del 1994, ma tra le più pregiate ed esaustive con i testi di Pino Malva e le fotografie di Salvatore Baldari. Oltre agli immancabili cenni storici è ben curata negli aspetti che riguardano il folklore e le tradizioni con apprezzabili cenni alle ghiottonerie nostrane, che non guastano.


A proposito di tesori, Oria ha una Basilica Cattedrale risalente al 1750. Ma prima di essa ve n’era una romanica, di età normanna. E prima ancora una bizantina. Di essa e di altre strutture del Medioevo parla il libro di Gorgia Lepore Oria e il suo territorio nell’Alto Medioevo.


Restando in quest’epoca la mia terza proposta è il Sefer Yuhasin o Libro delle Discendenze che ha come sottotitolo Vicende di una famiglia ebraica di Oria nei secoli IX-XI a cura di un grande studioso come Cesare Colafemmina, che ben conosceva la storia e la letteratura degli Ebrei.  Questo è davvero un libro straordinario perché contiene la cronaca di personaggi della comunità ebraica che erano conosciuti in tutto il bacino del Mediterraneo per la loro cultura in tanti rami, dall’astrologia, alla medicina e alla cabala.
Questi tre testi sono ormai fuori commercio ma si trovano nella biblioteca comunale, vanto della cittadina con i suoi sedicimila volumi.

Quale di queste pubblicazioni ti piacerebbe leggere? Conosci altri libri su Oria? Parlane nei commenti, grazie!

Condividi con i tuoi contatti:
Sostieni il blog

Questo è un blog gratuito e senza pubblicità. Come suo autore impiego molto tempo e tante energie per le ricerche degli argomenti, per la loro elaborazione e pubblicazione. Tutto ciò lo sottraggo ad altre attività che mi diano remunerazione. Il mio obiettivo è dare ancora di più ad ogni lettore, più articoli, più guide gratuite, più risorse. Ma posso farlo solo se mi dai una mano. Per favore considera la possibilità di fare una donazione. Grazie!

1 pensiero su “Tre libri per conoscere Oria e i suoi tesori

  1. Pingback: Tre libri per prepararsi ai casting e avere successo come attore | giuseppevitale.eu

I commenti sono chiusi.