Per avere successo devi smettere di pensare

Foto di Budgeron Bach da Pexels
@giuseppevitaleattore Per avere successo devi smettere di pensare. #arte #carriera #successo #successopersonale #opinoni #talenti #giovani #allievi ♬ suono originale – giuseppevitale.eu

Tante volte ricevo richieste da ragazzi, spesso neolaureati, che vorrebbero intraprendere  attività artistiche o relative ai contenuti on-line: i due campi di cui mi occupo, di cui sono esperto. In genere mi viene chiesto: «Vorrei fare l’attore» oppure: «Vorrei fare l’artista» più in generale. Altri mi chiedono: «Vorrei scrivere per qualcuno, come fai tu». 

Non finiscono di farmi questa domanda che subito dopo mi dicono: ma io penso questo o quello, quando, invece, la prima cosa da fare è smettere di pensare, all’istante. Facciamo un esempio. In questi giorni il figlio di un mio caro amico mi ha chiesto di passargli il contatto di un caporedattore di una testata. Io gliel’ho passato. Dopodiché ci siamo resi conto che non poteva fare quello che aveva in mente. Allora gli ho chiesto: «Ma tu perché vuoi scrivere per quella testata?».  Al che mi ha risposto: «Perché me lo ha detto mio padre».

«Lascia stare tuo padre, tu che cosa vuoi fare?» «Mah, io non ho le idee chiare, sono giovane ancora, c’è tempo,  anche partecipare a dei corsi di teatro non mi dispiacerebbe». Subito dopo mi ha mandato un altro messaggio in cui ha affermato: «Però io penso che un conto è il lavoro e un altro è l’hobby,  da una parte ci sono le attività per fare i soldi e dall’altra le attività artistiche». Fine del discorso. 

Cosa si può dire dopo che uno ti ha espresso il suo pensiero senza sapere un cazzo di niente? Sei appena venuto al mondo, puzzi ancora di latte e già pensi quando in realtà devi affidarti a persone che sono più esperte di te, che hanno fatto quel tipo di carriera che tu vorresti intraprendere. 

Facciamo un altro esempio. C’è una ragazza che sogna di fare la cantante. Con lei abbiamo chiacchierato di questa possibilità e a un certo punto lei mi dice: «Ma per cantare bisogna avere una bella voce e quindi, io che non ce l’ho, non posso fare la cantante». Quando s’inizia a pensare, ad avere opinioni senza conoscere la materia ci si castra ancor prima di iniziare. In realtà, quando vuoi cominciare qualcosa devi stare zitto, muto, devi smettere di pensare. Devi andare a chiedere come si fa a chi ha avuto successo nella disciplina che a te piace e non a tuo padre o a tuo cugino. Devi proprio tagliarti la testa. Gli allievi orientali questo problema non ce l’hanno. Vanno da un maestro e lo ascoltano. Punto!

Mi sta capitando sempre più spesso di parlare con  giovani ma anche con persone adulte e oltre la cinquantina di questo argomento. Prima di tutto non c’è nessun limite di età. La buona parte dei nostri pensieri serve solo a sabotare le nostre attività artistiche. Io ho delle persone che mi hanno dato retta a che adesso stanno avendo una buona carriera in ciò che amano e sto lavorando perché altri possano farlo.

Come si vede oggi, nel video postato su, indosso una tuta con il marchio logo “Palco, gli artisti salveranno il mondo”, una scuola con cui sto collaborando e con il suo supporto stiamo realizzando delle iniziative di cui vi parlerò presto. Tu come la vedi in proposito? Parlane nei commenti perché può essere importante per gli altri. Intanto vieni anche a vedere cosa posso fare per te.

Metti un like a questo articolo se ti interessano questo genere di contenuti e seguimi per saperne di più su iniziative in presenza ma anche online che sto per intraprendere. Grazie!

Condividi con i tuoi contatti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.